Libreria Filosofica | Diogene Multimedia
http://www.libreriafilosofica.com/shop/diogene-multimedia-saggi/scrima-esistere/
Export date: Wed Jun 19 4:57:42 2019 / +0000 GMT

Scrima - Esistere!




STEFANO SCRIMA
vive e lavora a Roma. Non ancora trentenne, nel suo percorso di formazione ha studiato a Bologna, Barcellona e Madrid, ed è una delle firme più prestigiose della rivista di filosofia Diogene Magazine, di cui è redattore. Filosofo e musicista, e innanzitutto scrittore.

INDICE DELIBRO

Prefazione di Giovanni Gaetani

Introduzione

CAPITOLO PRIMO. JEAN-PAUL SARTRE
I. ESISTO : è TROPPO ?
1. «Una specie di nausea nelle mie mani»
2. Condannati a morte
II. Impelagato
1. Condannati a essere liberi
2. «A che serve la libertà se non per impegnarsi?»
3. Scegliersi
Vita di Jean-Paul Sartre
Opere principali
Trame dei romanzi citati

CAPITOLO SECONDO. ALBERT CAMUS
C'è un limite a tutto?
1. Sisifo in rivolta
2. «La felice stanchezza di un giorno di nozze con il mondo»
2.1. Mediterraneo
2.2. La felicità del suolo
3. Assurda libertà
Vita di Albert Camus
Opere principali
Trama de Lo Straniero, 1942

CAPITOLO TERZO. ANDRÈ GIDE
E se io ti buttassi giù dal treno?
1. Vita nova
2. La vita è capriccio?
Vita di André Gide
Opere principali
Trame dei romanzi (o racconti) citati

CAPITOLO QUARTO. NICHILISMI
I. Maestro Nietzsche
II. «Oggi la mamma è morta»
Vita di Albert Caraco
Opere citate
Appendice. Abbiamo tutti ragione
Nota su Paolo Sorrentino
Opere principali
Trama di Hanno tutti ragione, 2010

DIZIONARIO MINIMO

Indice dei libri citati
Consigli di lettura
Filmografia
Discografia
Nota
Excerpt: Stefano Scrima Esistere! Gide, Sartre e Camus Diogene Multimedia 2015 Collana "Saggi" ISBN 978-88-99126-32-2 pp. 160 Disponibilità immediata Spedizione entro 5 giorni lavorativi Nella millenaria storia del pensiero, vi sono state epoche in cui la vita era – o almeno pareva – ordinata, risolvibile e sensata. Epoche nelle quali l’uomo, marinaio dell’esistenza, aveva sempre dispiegata di fronte a sé una costellazione ben definita di punti di riferimento; grazie ad essi, era per lui possibile orientare la sua navigazione in quell’oceano vuoto e sconclusionato chiamato “mondo”. Contemplando quel firmamento, insomma, l’uomo riusciva – non senza qualche difficoltà – a far emergere un disegno chiaro e coerente della propria posizione nel cosmo. Tutto ciò semplicemente tracciando una linea tra una stella assiologica e l’altra. Noi viviamo in una notte senza stelle. Cosa fare in questa nichilistica notte? Le alternative non sono molte: l’uomo può abdicare alle forze oscure del nulla, riconoscendo la vittoria del nichilismo sulla vita, o può invece trovare in se stesso le ragioni per ritornare a vivere nonostante il buio, senza coltivare segretamente l’illusione che un giorno quelle stesse stelle tornino a brillare. Stefano Scrima, nel suo Esistere!, scommette su questa seconda opzione. Per farlo, sceglie saggiamente dei nobili compagni di viaggio. Da Sartre a Nietzsche, passando per Camus, Gide e Caraco, il suo sforzo è quello di mostrare che, nonostante la «morte di Dio» e la conseguente metaforica scomparsa delle stelle, l’uomo può riuscire ad orientare la sua esistenza con la sola forza del suo ostinato orgoglio. (Dalla Prefazione di Giovanni Gaetani)
Post date: 2016-01-19 10:26:20
Post date GMT: 2016-01-19 09:26:20

Post modified date: 2016-10-14 14:22:52
Post modified date GMT: 2016-10-14 12:22:52

Export date: Wed Jun 19 4:57:42 2019 / +0000 GMT
This page was exported from Libreria Filosofica | Diogene Multimedia [ http://www.libreriafilosofica.com/wordpress ]
Export of Post and Page has been powered by [ Universal Post Manager ] plugin from www.ProfProjects.com